Anna Magnani scriverà la sua biografia

Da Roma, dicembre 1957

Anna Magnani, attrice perfetta e schiva, avrebbe intenzione di scrivere la sua biografia: questo ha dichiarato, avvertendo però — con il buonsenso che la distingue e che la rende cara e veramente degna di simpatia cordiale — che ci penserà bene, perché quella di «autobiografarsi» è diventato ormai una abitudine e Anna non vorrebbe fare quanto ormai fanno tutti. E poi, aggiungiamo noi, perché raccontare la propria vita al pubblico che la conosce e l’ammira così come l’ha vista al cinema, indimenticabile interprete e soprattutto squisitamente donna? Non crediamo che Anna Magnani abbia alcunché di eccezionale da raccontare, se non come ha potuto rivelarsi, affermarsi e dominare, ma queste cose in definitiva interessano più a lei che al pubblico. Resti in noi com’è, come la conosciamo: creatura sensibilissima, attrice stupenda, istintiva, di getto, che «non sa recitare» come afferma: non sa recitare come perché sente e interpreta come sente; vive e fa sue le passioni, gli istinti, le ansie e le pene dei personaggi, «si mette dentro» al cuore delle donne che essa rappresenta e si sdoppia, si divide, diventa «l’altra», non è più lei.

«Se io mi sorprendo recitare, è finita — essa afferma — vuol dire che non vivo il personaggio. E se un interprete non vive il personaggio non vi s’incarna, il pubblico lo sente immediatamente».

Una verità semplice e antica ma che è bene tener presente oggi che in fatto di recitazione al cinema, ci sarebbe molto da dire.

Non sappiamo se, scrivendo la biografia, Anna Magnani dirà che ha paura dei temporali, una paura che non tormenta soltanto lei. comunque la verità è che quando piovono saette e romba il tuono, Anna subisce l’ansia della pressione atmosferica, è tormentata dalla elettricità di cui l’aria è carica. Sapete come spiega o giustifica tale «cedimento»? Così: «Il terrore per i temporali è forse la ragione incosciente della mia avversione per i fotografi che col loro flash mi vogliono ritrarre da ferma». Poi chiarisce: «Non riesco ad adattarmi ad essere ritratta immobile, senza una azione o meglio un’emozione da trasmettere; mi sembra che mi derubino di qualche cosa».

Una notazione che molte altre artiste «che recitano» non riescono a sentire.

Annunci

Autore: tributetoannamagnani

"Tribute to Anna Magnani" è un progetto ideato e realizzato per rendere omaggio ad Anna Magnani, a scopo didattico e senza fini commerciali. For Study Purposes Only.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...