L’Oscar di Anna Magnani

…e l’industria cinematografica italiana

Annunci

Anna Magnani Oscar

Anna Magnani è stata la prima attrice straniera a cui il cinema americano abbia assegnato il più alto riconoscimento: l’Oscar per la migliore attrice protagonista. Questo premio ha coronato una lunga serie di successi ottenuti dall’attrice.

Roma, aprile 1956

Dobbiamo congratularci dell’Oscar concesso ad Anna Magnani? Dobbiamo andarne orgogliosi?… Non ci può esser dubbio. Per un secolo circa, ci siamo inorgogliti dai trionfi mietuti anche all’estero, anzi sopratutto all’estero, dai nostri grandi attori e dalle nostre grandi attrici di prosa, dai Salvini, dai Rossi, dai Modena, dai Ruggeri, dai Novelli, dagli Zacconi, e dalle Pezzana, dalle Duse, dalle Gramatica, e non vogliamo qui nemmeno accennare ai trionfi dei nostri grandi artisti lirici, per non uscir dal campo dell’arte drammatica, nel quale la Decima Musa ha trovato il suo legittimo posto. Perché dunque non dovremmo gioire del clamoroso successo di questa nostra veramente grande artista cinematografica, che davanti alla macchina da presa non si affida al trucco, ai ricciolini sulla fronte, alla procacità del seno o alla seduzione delle gambe, ma recita recita sempre, con una intelligenza, una sensibilità, una sincerità che impressionano e commuovono? Come si spiegherebbe altrimenti che, al suo primo film americano, abbia conquistato quel pubblico, e convinto una rigorosa giuria, che non aveva mai prima concesso quel premio ad una attrice straniera? Non potendosi spiegar col fascino fisico della donna, perché la Magnani non usa mettere in mostra nulla, se si eccettua il suo volto, certo interessantissimo, altra spiegazione non resta che il fascino dell’arte, di quell’arte a cui molti produttori e registi improvvisati si rifiutano di credere (…).

Vogliamo dunque dire, che se l’industria cinematografica italiana avesse potuto disporre, nei dieci anni della sua ripresa, non di una sola, ma di una mezza dozzina di Anna Magnani, non avrebbe vinto soltanto per il secondo posto, la battaglia del numero, vittoria che non dimostra nulla o dimostra soltanto uno sforzo finanziario impari al risultato conseguito, ma avrebbe consentito una vittoria ben altrimenti gloriosa, quella della qualità, e non si troverebbe adesso nei guai, che ne rendono incerto e preoccupante il domani. Perché — non dimentichiamo — come di qualunque prodotto industriale o merce di scambio, è la qualità che conta sopratutto, nel mercato interno e più in quello estero, che si vuole conquistare. È la qualità che il nostro melodramma impone, da due secoli ai teatri lirici di tutto il mondo, la qualità delle opere e la qualità degli interpreti. Col numero non di vincono nemmeno le guerra, se la qualità dei combattenti, e dei loro capi, è scadente.

Il trionfo hollywoodiano di Anna Magnani deve pure insegnare ai produttori, ai registi, agli interpreti del nostro cinema, che se errare humanum est, perseverare nell’errore, dopo aver errato per dieci anni, non è forse diabolico, ma sarebbe certo imperdonabilmente stupido. Si possono fare dei film scadenti, se imposti da esigenze di casetta, anche l’industria americana ne fa, ma non si possono affidare unicamente all’improvvisazione, alla mediocrità, all’opportunismo le sorti di una industria, nella quale l’Italia fonda giustamente molte speranze. Non basta ignorare il successo di una grande attrice, già considerata quale un relitto, per tenere alta la fama della cinematografia italiana, bisogna rendersi conto della necessità di mutar rota, per liberarla dalle secche in cui si è insabbiata e rimetterla nel mare libero, che non è fatto per i cattivi navigatori e nemmeno per le cattive ciurme.

Autore: tributetoannamagnani

"Tribute to Anna Magnani" è un progetto ideato e realizzato per rendere omaggio ad Anna Magnani, a scopo didattico e senza fini commerciali. For Study Purposes Only.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...